Saraswati Puja

Finalmente il tanto atteso Saraswati Puja è arrivato.

Ieri infatti si celebrava la dea Saraswati, dea dell’intelligenza, della conoscenza, della cultura, delle arti e della musica, dea particolarmente adorata dagli hindu del West Bengal. Consorte di Brama, lei rappresenta la conoscenza stessa, l’Assoluta Verità. Tutte le scuole, collage, università, tutte le famiglie che hanno un figlio o un nipote che studia o che svolgono lavori non manuali, dove l’intelletto è coinvolto, hanno ieri festeggiato e ringraziato la Dea Saraswati. Fin dal giorno prima si è iniziato ad abbellire il baldacchino che avrebbe ospitato la statua della Dea, a me è stato dato l’arduo compito di disegnare l’Alpona (e dire che fine a due giorni fa non avevo idea di cosa fosse). Col termine “Alpona” ci si riferisce a delle decorazioni, un po’ più elaborate di quello che intravedete nella foto, realizzati di fronte la statua della Dea con una pasta di riso e decorati con fiori o colorate.

 In entrambi i progetti dove lavoro sono state allestite 2 diverse statue di Saraswati e tutti i bambini hanno reso omaggio alla dea attraverso i Puja che non sono altro che atti di adorazione verso il Dio attraverso l’offerta di frutta, fiori, preghiere. Durante questa agiornata gli studenti mettono i loro libri accanto la statua della Dea e i più piccoli vengono introdotti al mondo della scrittura.

A pranzo abbiamo mangiato il pasto “tipico” del il Saraswati Puja, assolutamente vegetariano: Kichuri, riso e daal fatti  bollire insieme ad altre verdure e un piatto a base di verza, patate e curry. Domani la statua della Dea verrà messa via e conservata per un intero anno mentre quella dell’anno precedente verrà, attraverso un atto cerimoniale, lasciata andare lungo il fiume.

Visto l’importanza della celebrazione le mie colleghe mi hanno letteralmente pregato di non recarmi al Puja con i soliti e mezzi logori jeans ma di indossare il Sari, e così ho fatto. Ovviamente hanno dovuto “aiutarmi” a metterlo su. 7 metri di bellissima seta avvolti in modo sublime dall’abile Shuleka (che vedete con me nella foto) intorno al mio corpo. Non ho mai indossato un abito così impegnativo, bello, seducente, che lascia scoperto parte del fianco e la schiena.

Spero solo di essere capace di riuscire a rimetterlo anche da sola 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: